Che differenza c’è tra Psicologo e Psichiatra?

Quasi sempre non si ha una chiara idea della differenza che esiste tra queste professioni, ma se si sta cercando aiuto da un professionista della salute mentale, è di fondamentale importanza conoscere in cosa differiscono le prestazioni che vengono offerte da queste tre figure professionali.
309814_medico-camiceLa risposta più semplice, ma che dice poco ai non addetti ai lavori, consisterebbe nel descrivere i differenti percorsi di studio necessari per arrivare a svolgere le tre professioni; cerchiamo, invece, di entrare più nel pratico e di spiegare i diversi interventi dei tre professionisti. Vediamo insieme….

Lo Psichiatra stabilisce un rapporto di tipo medico-paziente ossia un rapporto asimmetrico in cui il paziente è la parte dipendente in stato di necessità, mentre il medico ha il ruolo del professionista competente che sa, guida e dà prescrizioni. Lo Psichiatra tende a curare il disagio psichico andando a riequilibrare gli scompensi chimici che vengono a crearsi nel cervello di una persona sofferente, somministrando uno specifico farmaco per la psiche, ovvero uno psicofarmaco.

Il Neurologo è un medico specialista in neurologia, la branca della medicina che si occupa delle malattie che interessano gli organi del sistema nervoso, dall’encefalo ai nervi periferici. Esempi di patologie di competenza neurologica sono: ictus, paralisi, distonie, epilessia, cefalee,sclerosi multipla, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer e le lesioni o malformazioni del sistema nervoso in genere.

20501660-psicoterapeuta-ayudar-a-un-paciente-en-el-consultorio

Lo  Psicologo- Psicoterapeuta stabilisce con il paziente un contatto relazionale empatico, si avvale di tecniche e metodologie d’intervento che applica durante il colloquio clinico al fine di rendere consapevole il paziente dei suoi  meccanismi psichici e dei  comportamenti contro- produttivi che mette in atto,  al fine di aiutarlo a modificare parti profonde di sé e quindi a vivere un cambiamento duraturo nel tempo.

 

In sintesi, la Psicoterapia è una ulteriore specializzazione quadriennale. Questo non esclude la possibilità che un Medico- Psichiatra possa aver conseguito anche la specializzazione in psicoterapia, ma sarebbe auspicabile che una persona che si rivolge lo chieda espressamente; se il professionista non ha nulla da nascondere sarà ben lieto di fornire le informazioni richieste.

Nel caso in cui siano presenti sintomi di elevata gravità (ansia acuta, depressione, deliri, allucinazioni, eccessiva elevazione dell’umore) è necessario che i due professionisti, Psichiatra e Psicoterapeuta collaborino in quanto  può essere necessario l’ausilio di una terapia farmacologica che non si sostituisce alla Psicoterapia, ma lo affianca per permettere al paziente di portare avanti le normali attività della vita quotidiana e di usufruire di tutte le sue risorse per affrontare il momento critico.

Dott.ssa Donata Gramegna Psicologa-Psicoterapeuta

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *